San Benedetto da San Fratello detto il Moro: La Vita


San Benedetto da San Fratello - Uomo senza frontiere venerato in tutto il mondo"Comitato

Sito web a cura del "Comitato festeggiamenti San Benedetto il Moro" San Fratello (ME).

sabato 11 marzo 2017

In Messico la Conferenza su San Benedetto da San Fratello dal titolo: “San Benedetto il Moro dalla Sicilia al Nuovo mondo”

L'Istituto Italiano di Cultura Città del Messico, invita alla conferenza “San Benedetto il Moro dalla Sicilia al Nuovo mondo” della professoressa Giovanna Fiume. Venerdì 17 marzo ore 19.00.
Benedetto, figlio di due schiavi africani cristianizzati, nasce in Sicilia a San Fratello in provincia di Messina nel 1524, entra in una Congregazione francescana dedita all’eremitaggio e, nel 1562, nel convento di Santa Maria di Gesù, presso Palermo. Viene considerato dall’élite e dal popolo minuto della capitale del Vice-regno spagnolo un “santo vivo” e a lui tutti accorrono per chiedere miracoli, soprattutto di guarigione. Subito dopo la sua morte (nel 1589) si avviano i processi di canonizzazione, ma ben prima che essi si concludano Benedetto viene venerato come santo e la sua devozione si diffonde dalla Sicilia alla penisola ibérica e da qui nelle Americhe. Sono i francescani a proporre il suo modello di santità (lo schiavo docile e ubbidiente, pur nella sofferenza della schiavitù) agli africani che la tratta deporterà in misura crescente verso il centro e il sud America. Qui saranno le confraternite nere, organizzate sotto il suo patrocinio, a determinarne la fortuna e a caratterizzarne il culto attraverso manifestazioni devozionali con marcate caratteristiche proveniente dalla cultura africana. Ciò avverrà ben prima che il papa proclami Benedetto beato (nel 1743) e poi santo (nel 1807).

martedì 7 marzo 2017

Il pittore Beppe Madaudo, ha donato un'icona raffigurante San Benedetto il Moro, a Wole Soyinka, Nobel per la Letteratura

E' la conferma della sensibilità artistica di Madaudo, ma anche di come la cultura dell'accoglienza, faccia parte della storia della città di Palermo che ha scelto, come suo patrono, un figlio di schiavi.
Il pittore Beppe Madaudo, ha donato oggi un'icona raffigurante San Benedetto il Moro, co-patrono di Palermoal drammaturgo, poeta, scrittore e saggista nigeriano, Wole Soyinka, premio Nobel per la Letteratura nel 1986 e, dal mese di ottobre, cittadino onorario di Palermo.

giovedì 22 dicembre 2016

Nel 2017 il IV centenario della fondazione della Chiesa Madre di San Fratello

Il 22 Maggio 2017 la Chiesa Madre Maria S.S. Assunta compirà 400 anni. Venne edificata nel 1617.
Il 2017 rappresenta per tutta la comunità di San Fratello un anno importante. Si celebrano infatti i 400 anni della nascita della Chiesa Madre Maria S.S. Assunta, dal 2007 Santuario diocesano di San Benedetto il Moro. Il complesso monumentale, ex Convento di Santa Maria di Gesù venne fondato il 22 Maggio del 1617.

lunedì 19 dicembre 2016

Santa Maria di Gesù eletta a santuario di San Benedetto il Moro

Messa solenne (officiata dall'Arcivescovo di Palermo don Corrado Lorefice) in onore di San Benedetto il Moro.
Dopo la Chiesa Madre  a San Fratello, anche il Convento di Santa Maria di Gesù a Palermo viene proclamato Santuario di San Benedetto il Moro.
Ieri sera infatti presso il Convento di Santa Maria di Gesu' in occasione della Messa per il nuovo Parroco Padre Paolino, Sua Eminenza Don Corrado Lorefice Vescovo di Palermo, ha voluto stupire tutti consegnando alla Citta' di Palermo un nuovo Santuario.